Un elenco ragionato delle specie marine aliene

dell’isola d’ischia (Golfo di Napoli)

Maria Cristina Gambi, Maurizio Lorenti, Francesco Paolo Patti, Valerio Zupo

Stazione Zoologica Anton Dohrn, Napoli. Dipartimento di Ecologia Marina Integrata, Villa Dohrn-Centro Ecologia del Benthos, Ischia (Napoli), Italia.

Traduzione Italiana a cura di Luca Tiberti (NEMO) da articolo originale:

GAMBI M.C., LORENTI M. PATTI F.P., ZUPO V. 2016. An annotated list of alien marine species of the Ischia Island. Notiziario S.I.B.M., 70: 65-69 (www.sibm.it).

English version

 

Questo contributo è stato presentato come poster al BioMarine Workshop “Management of Bioinvasions in the Mediterranean Sea – a way forward”, tenutosi sull’isola di Ischia il 4-5 maggio 2016 (Gambi e Galil, 2016), con l’obiettivo di aggiornare le informazioni e fornire ai partecipanti del workshop una lista dei taxa alieni registrati nella zona geografica che ospitava la riunione.

L’isola di Ischia, e le vicine isole di Procida e Vivara (isole Flegree), si trovano sul versante settentrionale del Golfo di Napoli, e sono incluse nell’Area Marina Protetta del “Regno di Nettuno” da Aprile 2008 (Gambi et al., 2003).

Le isole flegree sono considerate un confine biogeografico che determina la distribuzione limite della maggior parte delle specie termofile del Sud del Mediterraneo, dal momento che l’isoterma della temperatura superficiale minima invernale di 14°C (14°C divide) è situata tra Ischia e l’arcipelago pontino (ad esempio, l’isola di Ventotene ) (Gambi et al., 2009; Gambi, 2014).

Negli ultimi due decenni, a causa del riscaldamento globale che agisce anche nelle acque superficiali del Mediterraneo, abbiamo osservato uno spostamento verso nord di tale isoterma, mentre l’isoterma minima invernale della zona delle isole flegree è aumentata ed è ora spesso a 15°C (15°C divide). Pertanto questa zona geografica rappresenta un osservatorio interessante per lo studio di distribuzione e migrazione di specie termofile sia autoctone sia introdotte/aliene (Gambi, 2014).

Presenza e incremento dell’abbondanza di alcune specie autoctone termofile del Mediterraneo sono state documentate in quest’area in alcuni lavori (Dappiano e Gambi, 2004; Cigliano et al., 2007; Gambi 2014), come il corallo Astroides calycularis (Pallas, 1776 ), il briozoo Calpensia nobilis (Esper, 1796), e i pesci Sparisoma cretense (L., 1758), Sphoeroides pachygaster (Müller & Troschel, 1848) e Sphyraena viridensis (Cuvier, 1829).

Figura 1 – sopra a sinistra) Caulerpa cylindracea insediata tra la Posidonia nel lato sud della zona acidificata del sistema di vents del Castello (profondità 3 m, foto: Iacono B.); sopra a destra) Asparagopsis taxiformis insediata su rocce nel lato nord della zona acidificata del sistema di vents del Castello (profondità 3 m, foto: Gambi M.C.); al centro a sinistra) Brachiomma bairdi insediata tra le alghe nel lato sud della zona acidificata del sistema di vents del Castello (profondità 1 m, foto: Vassallo P.); al centro a destra) Mesanthura sp. (foto: Lorenti M.); in basso) Fistularia commersonii lungo la parete di Sant’Angelo (Ischia, profondità 14 m, foto: Renella G.).

Per quanto riguarda i taxa alieni l’elenco commentato delle specie registrate ad Ischia è riportato nella Tabella 1.

Sono state documentate un totale di 21 specie aliene di cui 4 macroalghe, 1 spugna, 3 idrozoi, 7 policheti, 2 molluschi, 2 crostacei, 1 briozoo e 1 pesce. Anche se alcuni dei taxa elencati sono occasionali e sono stati registrati nell’area una sola volta (per esempio, il pesce F. commersonii o il mollusco opistobranco B. leachi), questo numero di alieni è relativamente alto in confronto ad aree di maggiore estensione.

A titolo di esempio, 47 taxa sono segnalati nel Tirreno centrale e 31 nel Tirreno meridionale (vedi Occhipinti-Ambrogi et al., 2011). L’elevato numero di casi ad Ischia è probabilmente da relazionarsi alla grande quantità di studi sul benthos condotti dalle attività di ricerca della Stazione Zoologica, in particolare presso l’attuale Centro Villa Dohrn-Laboratorio di Ecologia del Benthos (Ischia), le cui indagini in tutta l’isola iniziano già dalla fine degli anni ‘60 (Gambi, 2014).

Alcune delle specie registrate mostrano un comportamento invasivo, come C. cylindracea e A. armata, tra le macroalghe e B. bairdi, P. paucibranchiata, tra gli invertebrati. La maggior parte delle specie hanno una origine Indo-Pacifica e alcune sono migrate dal Mar Rosso attraverso il Canale di Suez (ad esempio, B. luctuosum, B. leachi, F. commersonii), mentre P. magna, B. bairdi e A. verticillata hanno origini sud-atlantiche o caraibiche.

Infine, è interessante notare che le varie specie aliene sono state registrate nelle zone acidificate (condizioni di pH basso ed estremamente basso) dei vents di CO2 del Castello Aragonese, come A. taxiformis, C. cylindracea, B. bairdi, N. infratorquata , Mesanthura sp., P. gibbesi (Fig. 1), e quindi in accordo con quanto osservato in altri sistemi di vents di CO2 (Hall-Spencer e Allen, 2015).

Diverse altre specie sono state riportate all’interno o nelle vicinanze del porto d’Ischia, per esempio, S. comatus, B. bairdi, P. antennata, o associati a strutture artificiali, ad esempio, P. magna, B. luctuosum, e A. verticillata, confermando così l’osservazione generale che habitat più impattati e a più bassa competizione sono maggiormente inclini alla colonizzazione/invasione di alieni (Occhipinti-Ambrogi et al., 2011).

Tabella1 – (*) = invasiva

Ringraziamenti – Si ringraziano Piraino S. e Gravili C. per le informazioni sugli  Hydrozoa, e Procaccini G., Andreakis N., Crocetta F., e Giangrande A. per precisazioni su alcune delle specie riportate; Giuseppe Renella ha fornito il video di F. commersonii a Sant’Angelo (Ischia).  Si ringrazia infine Luca Tiberti per la traduzione italiana dell’articolo e la sua pubblicazione sul sito di NEMO – Associazione per la Diffusione della Cultura del Mare.

Bibliografia

ANDREAKIS N., PROCACCINI G., KOOISTRA W.H.C.F. (2004) – Asparagopsis taxiformis and Asparagopsis armata (Bonnemaisoniales, Rhodophyta): genetic and morphological identification of Mediterranean populations. Europ. Phycol. J., 39 (3): 273-283.

ARIAS A., GIANGRANDE A., GAMBI M.C., ANADON N. (2013) – Biology and new records of the invasive species Branchiomma bairdi (Annelida: Sabellidae) in the Mediterranean Sea. Mediterr. Mar. Sci., 14 (1): 162-171.

BOERO F. (1981a) – Bathimetric distribution of the epifauna of a Posidonia meadow of the Isle of Ischia (Naples): Hydroids. Rapp. P.-v. Réun. Commn Int. Explor. Scient. Mer. Méditerr., 27 (2): 197-198.

BOERO F. (1981b) – Systematics and ecology of the hydroid population of two Posidonia oceanica meadows. Mar. Ecol., 2 (3): 181-197.

BRINCKMANN A. (1965) – The life cycle of the medusa Cirrholovenia tetranema Kramp, 1959 (Leptomedusae, Lovenellidae) with a hydroid of the genus Cuspidella Hincks. Can. J. Zool., 43: 13-15.

BUIA M.C., GAMBI M.C., DAPPIANO M. (2003) – La distribuzione dell’alga alloctona Caulerpa racemosa (Forsskål) J. Agardh (Chlorophiceae) nelle isole Flegree. Acc. Sc. Lett. Arti Napoli, Mem. Soc. Sc. Fis. Mat., 5: 201-212.

CIGLIANO M., COCITO S., GAMBI M.C. (2007) – Epibiosis of Calpensia nobilis (Esper) (Bryozoa: Cheilostomida) on Posidonia oceanica (L.) Delile rhizomes: effects on borer colonization and morphochronological features of the plant. Aquat. Bot., 86 (1): 30-36.

CIGLIANO M., GAMBI M.C., RODOLFO-METALPA R., PATTI F.P., HALL-SPENCER J.M. (2010) – Effects of ocean acidification on invertebrate settlement at natural volcanic CO2 vents. Mar. Biol., 157 (11): 2489-2502.

DAPPIANO M., GAMBI M.C. (2004) – New data on occurrence of thermophile scleractinia (Cnidaria, Anthozoa) in the Phlaegrean islands (Ischia, Procida, Vivara – Gulf of Naples), with special attention to Astroides calycularis. In: Marine Biogeography of the Mediterranean Sea: selected topics. Biogeographia, 25: 31-46.

DI CIOCCIO D., BUIA M.C., ZINGONE A. (2014) – Ocean acidification will not deliver us from Ostreopsis. In: Kim H.G., Reguera B., Hallegraeff G.M., Lee C.K., Han M.S., Choi J.K. (eds), Harmful Algae 2012. Proceedings of the 15th International Conference on Harmful Algae: 85-88.

FLAGELLA M.M., GUALA I., ESPOSITO A., LORENTI M., BUIA M.C. (2003) – Asparagopsis taxiformis and Caulerpa racemosa: ecophysiological traits and interaction with native algal communities In: Proceedings of the 3rd European Phycological Congress, Belfast (UK), 21-26 July, Book of Abstract: 37 pp.

FRESI E., COLOGNOLA R., GAMBI M.C., GIANGRANDE A., SCARDI M. (1983) – Ricerche sui popolamenti bentonici di substrato duro del Porto d’Ischia. Infralitorale fotofilo: Policheti I. Cah. Biol. Mar., 24: 1-19.

FRESI E., COLOGNOLA R., GAMBI M.C., GIANGRANDE A., SCARDI M. (1984) – Ricerche sui popolamenti di substrato duro del Porto d’Ischia. Infralitorale fotofilo. Policheti II. Cah. Biol. Mar., 25 (1): 33-47.

GAMBI M.C. (2014) – L’isola d’Ischia: un osservatorio speciale per lo studio del cambiamento climatico globale a mare. In: Leone U., Greco P. (eds), Ischia Patrimonio dell’Umanità. Natura e cultura. Doppiavoce Ed., Napoli: 71-97.

GAMBI M.C., GALIL B. (2016) – Report of the EuroMarine workshop: ‘Management of bioinvasions in the Mediterranean Sea – the way forward’. Bollettino SIBM, 70 (2016): 56-63. (www.sibm.it)

GAMBI M.C., BARBIERI F., BIANCHI C.N. (2009) – New record of the alien seagrass Halophila stipulacea (Hydrocharitaceae) in the Western Mediterranean: a further clue to changing mediterranean sea biogeography. Mar. Biodiv. Rec., 2 (e84): 1-7. doi:10.1017/S175526720900058X

GAMBI M.C., DE LAURO M., JANNUZZI F. (eds) (2003) – Ambiente marino costiero e territorio delle isole Flegree (Ischia Procida Vivara – Golfo di Napoli). Risultati di uno studio multidisciplinare. Acc. Sc. Lett. Arti Napoli, Mem. Soc. Sc. Fis. Mat., 5: 425 pp.

GARRARD S., GAMBI M.C., SCIPIONE M.B., PATTI F.P., LORENTI M., ZUPO V., PATERSON D.M., BUIA M.C. (2014) – Indirect effects may buffer negative responses of seagrass invertebrate communities to ocean acidification. J. Exp. Mar. Biol. Ecol., 461: 31-38.

GIANGRANDE A., GAMBI M.C., FRESI E. (1981) -Two species of Polychaetes new to the Mediterranean fauna. Boll. Zool., 48 (2-3): 311-317.

GIANGRANDE A., GAMBI M.C., MICHELI F., KROEKER K.J. (2014) – Fabriciidae (Annelida, Sabellida) from a naturally acidified coastal system (Italy) with description of two new species. J. Mar. Biol. Assoc. UK, 94 (7): 1417-1427.

GRAVILI C., BELMONTE G., CECERE E., DENITTO F., GIANGRANDE A., GUIDETTI P., LONGO C., MASTROTOTARO F., MOSCATELLO F., PETROCELLI A., PIRAINO S., TERLIZZI A., BOERO F. ( 2010) – Nonindigenous species along the Apulian coasts, Italy. Chem. Ecol., 26 (Suppl.): 121-142.

GRECH D., PATTI F.P., CHIARORE A., MULAS M., BUIA M.C. (2015) – Coastal transformation and marine habitat loss. In: Ozhan E. (ed), Proc. 12th MEADCOAST, Varna Bulgaria: 271-281.

GUIDETTI P., BUSSOTTI S., GAMBI M.C., LORENTI M. (1997) – Invertebrate borers in Posidonia oceanica scales: relationships between their distribution and lepidochronological parameters. Aquat. Bot., 58 (2): 151-164.

HALL-SPENCER J.M., ALLEN R. (2015) – The impact of CO2 emissions on “nuisance” marine species. Res. Reports Biodiv. Studies, 4: 33-46.

HALL-SPENCER J.M., RODOLFO-METALPA R., MARTIN S., RANSOME E., FINE M., TURNER S.M., ROWLEY S.J., TEDESCO D., BUIA M.C. (2008) – Volcanic carbon dioxide vents show ecosystem effects of ocean acidification. Nature, 454: 96-99.

KROEKER K.J., MICHELI F., GAMBI M.C., MARTZ T.R. (2011) – Divergent ecosystem responses within a benthic marine community to ocean acidification. Proc. Natl. Acad. Scie USA, 108 (35): 14515-14520.

KUBOTA S. (1995) – Cnidome and growth of a medusa of Cirrholovenia tetranema (Leptomedusae, Cirrholoveniidae) in Japan. Publ. Seto Mar. Bioi. Lab., 36 (5-6): 365-378.

LORENTI M., DAPPIANO M., GAMBI M.C. (2009) – Occurrence and ecology of Mesanthura (Crustacea: Isopoda: Anthuridea) in two Italian harbours. Mar. Biodiv. Rec., 2 (e48). DOI: 10.1017/S1755267209000542

OCCHIPINTI AMBROGI A., MARCHINI A., CANTONE G., CASTELLI A., CHIMENZ C., CORMACI M., FROGLIA C., FURNARI G., GAMBI M.C., GIACCONE G., GIANGRANDE A., GRAVILI C., MASTROTOTARO F., MAZZIOTTI C., ORSI RELINI L., PIRAINO S. (2011) – Alien species along the Italian coasts: an overview. Biol. Invasions, 13: 215-237. doi:10.1007/s10530-010-9803-y

RUSSO G.F. (1987) – Segnalazione di Bursatella leachi De Blainville, 1817 (Mollusca, Opisthobranchia, Aplysiomorpha) per le acque dell’isola d’Ischia e considerazioni sull’ecologia della specie. Boll. Soc. Naturalisti in Napoli, 94: 243-253.

SCHMEKEL L. (1968) – Ascoglossa, Notaspidea und Nudibranchia im Litoral des Golfes von Neapel. Rev. Swisse Zool., 65: 103-155.

SORDINO P., GAMBI M.C. (1992) – Prime osservazioni sulla biologia riproduttiva e sul ciclo vitale di Branchiomma luctuosum (Grube, 1869) (Polychaeta, Sabellidae). Oebalia, (Suppl.) 17: 425-427.

TIBERTI L., BARBIERI F., GAMBI M.C. (2015) – Osservazioni sulla presenza di specie aliene lungo le coste della Campania: un esempio di conoscenza ecologica locale e “cittadinanza scientifica”. Notiziario SIBM, 67 (2015): 23-29.

UCHIDA T. (1964) – Medusae of Eugymnanthea, an epizoic hydroid. Publ. Seto Mar. Bio. Lab., 12 (1): 101-107.

Lascia un Commento

Per inviare il commento ti preghiamo di completare questa semplice operazione. Grazie. *

in evidenza

Ischia: calendario escursioni 2018

Ischia: calendario escursioni 2018trekking negli angoli nascosti dell'isola d'Ischia: il ritmo della canzone [.....]

le fosse della neve a ischia - il video

le fosse della neve a ischia - il videoScenari evocativi di un passato non molto lontano, quelli immortalati [.....]

ottobre nel mare di Ischia - il video

ottobre nel mare di Ischia - il videoin una giornata di inizio ottobre siamo usciti in mare [.....]

Pesci pappagallo ad Ischia: le foto

Pesci pappagallo ad Ischia: le fotole foto scattate dall'Associazione Nemo a quattro pesci pappagallo nell'estate [.....]

Conoscenza Ecologica Locale e Cittadinanza Scientifica

Conoscenza Ecologica Locale e Cittadinanza Scientifica [articolo rivisto e ampliato sul notiziario SIBM 67/2015] Ci fu un tempo [.....]

i cetacei di Ischia

i cetacei di IschiaLa stagione turistica è terminata. Partiti gli ultimi autobus turistici [.....]

Sereno Variabile con Nemo: il video

Sereno Variabile con Nemo: il videoLa puntata della trasmissione di RAI 2 "Sereno Variabile", andata [.....]

Barchette arenate a Sant'Angelo: le foto.

Barchette arenate a Sant'Angelo: le foto.Le Barchette di San Pietro: un blu che affascina. Scopri [.....]

EcoGenesi: una goccia nel mare provoca seri danni

EcoGenesi: una goccia nel mare provoca seri danni- mappa dei punti raccolta oli esausti - Avete mai pensato [.....]

CAMERA IPERBARICA CRISTIANO IELASI

CAMERA IPERBARICA CRISTIANO IELASIQUEI 500MILA EURO “SCOMPARSI”  - LI AVEVA PROMESSI E POI [.....]

Il sistema M.U.D.S.

Il sistema M.U.D.S.Cronaca di un incontro pubblico di Luca Tiberti. Il giorno 25 [.....]

social
seguici su Facebook seguici su Twitter aggiungici su Google Plus video su YouTube contattaci su Skype Hai partecipato a qualcuna delle nostre attività? Lascia una recensione su TripAdvisor Seguici su Pinterest

info Ischia

ischia escursioni trekking e snorkeling meteo nemo

storia, itinerari, consigli ed altre utili informazioni

traghetti aliscafi e compagnie di navigazione Napoli Beverello Porta di Massa Pozzuoli Ischia

prontoischia: hotel alberghi mare piscina terme ischia

cause